News scritte da Hermon Ella

News scritte da Hermon Ella

Hermon Ella

Dominium et occupatio entre prévention et gestion du risque d’inondation
24.02.2023

Feb

24

This essay suggests that the definitions of key concepts for the management of river phenomena - inundatio and alluvio, - evolve from the Republic to the Flavians (I BC -I AD), to design management standards, premonitory of the systematization of the typology of river phenomena since Gaius. This process is stimulated by the transition of the norms of acquisition of ownership of natural law into civil law and the doctrinal and restrictive definition of the alluvio from the first century of Augustus. The intergenerational dialogue of the Prudentes sheds light on the specific issues to each historical moment with great coherence on the phases of integration of natural phenomena according to the norms of civil property law. The perception of the dominium in the light of the need to manage territorial precariousness makes it possible to identify the nature of the concept of flood risk management, that associates territorial vulnerability with resilience. Accordingly, this allows identifying the nature of vulnerability factors and the function of transitory spaces between water and land, riparia subjects to climate hazards. This view recognized the dynamic of the roman concept of flood risk management for the case-study examined here and identified the res naturales like a specific entity between the res communes and the res publicae.

Continua >
De l’approche adaptative à la démarche résiliente de gestion de l’actio aquae pluviae arcendae: note sur Cicéron, Topica, 4.24; 9.38-9; D. 39.3.2, 5-6
22.10.2021

Oct

22

L'analisi dell'actio aqua pluviae arcendae (ora a.a.p.a.) in Topica 4.24; 9.38-39 di Cicerone di fronte a Digeste 39.3.2.5-6; 39.3.11.6, consegueno che, dal ultimo secolo repubblicano all'era Severiana, la decomposizione dei dati iniziali dell'azione consente di capire come gli jurisconsulti si sono spostati da una prosettiva adattiva a un approccio resiliente nella gestione di a.a.p.a., quando il rischio di precipitazioni possa essere una causa delle inondazioni frequente e speso catastrofici dell’epoca. Essi hanno modificato i dati iniziali dell'azione, moltiplicando i casi di specie e tenendo più presente le diverse forme di opus manu factum e la natura loci come criterio per la ricerca di soluzioni, favorendo, come mezzo di negoziazione, l'obbligo del patientiam praestare, modalità che possono rifletere la resilienza alle condizioni ambientali dell’ contesto storico.

Continua >
Mucius Scaevola et le ius naturale. La construction de la résilience dans la gestion du risque d’inondations
22.02.2021

Feb

22

Lo ius naturale come sfera normativa del diritto è ritenuto dagli specialisti del diritto romano sconosciuto durante la Repubblica e ignorato nel Principato, nonostante le diverse definizioni dell’espressione che troviamo nelle fonti dall’età repubblicana fino a quella giustinianea. Queste definizioni recano tutte l'impronta delle influenze culturali dei circoli intellettuali da cui promanano. D’altra parte, alcuni frammenti di Q. Mucius Scaevola sulla gestione delle alluvioni e sull'actio aquae pluviae arcendae, conservati nel Digesto giustinianeo, ci portano a formulare l'ipotesi che lo ius naturale come codice morale composto sulla base dei vecchi mores sia stato integrato nel primo secolo a.C. nella nuova struttura analitica per genera et species dello ius civile. Lo ius naturale diventerà quindi sotto l'influenza della filosofia greca un corpus di dottrine intese ad adeguare il codice morale ancestrale al fine di crear nuovi equilibri nella gestione delle risorse idriche di fronte al cambiamento climatico, ma senza alterare le ipotesi di partenza. La nuova dimensione normativa arricchita da queste influenze culturali genera un'etica di gestione che faciliterà la costruzione dell'approccio resiliente del modello romano di gestione del rischio alluvione.

Continua >

Inserire il codice per attivare il servizio.