News scritte da Satta Vincenzo

News scritte da Satta Vincenzo

Satta Vincenzo

Principio di eguaglianza e razza, tra dibattito costituente e giurisprudenza costituzionale
01.11.2020

Nov

1

Il saggio si propone di analizzare il significato e l’efficacia del divieto di discriminazione per razza posto dall’art. 3, primo comma, della Costituzione italiana. La tesi che si vorrebbe dimostrare si incentra fondamentalmente nell’idea che sia opportuno, in senso politico e culturale, ma soprattutto necessario sul piano giuridico, conservare in Costituzione l’espresso richiamo al concetto di razza come causa di diseguaglianza di trattamento, così da poterne inequivocabilmente inferire il definitivo e inoppugnabile rifiuto. Proprio la collocazione dell’idea di razza come causa di discriminazione in una disposizione compresa tra i principi fondamentali, ne rende possibile la cognizione da parte giudice costituzionale, il quale dispone dello strumento giuridico per decretare l’annullamento di leggi o atti con forza di legge contrastanti con quel divieto. Per sostenere tale posizione, oltre all’inquadramento sintetico del percorso di sviluppo delle teorie filosofico-politiche che hanno costituito il retroterra del dibattito in Assemblea Costituente, opportunamente ricostruito nel saggio, sono prese in esame le decisioni più significative della Corte costituzionale, nelle quali il divieto di discriminazione per razza ha funzionato come parametro di legittimità costituzionale, in coppia con la lingua e con la religione.

Continua >

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento