News / Papers (31)

News / Papers

Celerità della via giudiziaria e pastorale di prossimità nella riforma del processo matrimoniale canonico
News > Papers
01.06.2016

Jun

1

Riflettere sul nuovo processo canonico matrimoniale alla luce della celerità della via giudiziaria (esigenza comune a vari ordinamenti) e della pastorale di prossimità (peculiarità dell’ordinamento della Chiesa cattolica) significa comprendere somiglianze e differenze tra giustizia canonica e giustizia civile.
Papa Francesco, con sorprendente decisione, ha abbandonato consolidati istituti e ha chiesto rapidità, pastoralità e “conversione delle strutture”.
Non è mancato chi ha sollevato critiche. Ma l’obiettivo sottolineato dal Pontefice è pienamente condivisibile, se si considera che in gioco è la validità o nullità di un Sacramento, dunque la condizione spirituale della persona. L’obiettivo è duplice: il cuore dei fedeli, in attesa di un chiarimento del proprio stato coniugale, non sia troppo lungamente oppresso dalle tenebre del dubbio; la Chiesa, in particolare il Vescovo, sia più vicina alla persona. Nell’Introduzione Papa Francesco spiega che la preoccupazione per la salvezza delle anime rimane il fine supremo delle istituzioni, delle leggi e del diritto della Chiesa. Per questo si è sentito in dovere di intervenire anche con l’obiettivo di evitare che un enorme numero di fedeli, pur desiderando provvedere alla propria coscienza, sia distolto dalle strutture giuridiche della Chiesa a causa della distanza, fisica e morale.

Continua >
ACQUA. Materia e spirito
News > Papers
10.02.2016

Feb

10

L’acqua appartiene alla vita; anzi è assai di più. Essa è la vita stessa, poiché, come è noto, ne contiene il germe.
Noi, uomini curiosi, destinati a “non viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”, dovremmo interrogarci di fronte al dato, del tutto empirico, per il quale una combinazione chimica, un legame tra due atomi, tra due parti di materia microscopica, possa contenere la possibilità di esistenza in generale e l’esistenza attuale di tutto ciò che noi siamo: natura e opere. Possa contenere nella sua struttura quella che un tempo si sarebbe definita “la meraviglia del creato”.
Certamente, la bio-chimica studia e ri-costruisce tutti i processi del mondo vitale, ma resta inevaso l’interrogativo radicale sull’origine di ogni possibilità di processo: “Perché? Come è possibile il passaggio dalla semplice “materia” alla ricchezza contenuta nella parola vita?” .

scritto da Montanari Bruno
Continua >
La liberalizzazione del trasporto pubblico locale in Italia fra incertezze delle regole e diritto europeo
News > Papers
04.02.2016

Feb

4

Sin dalla riforma del 1997, il settore del trasporto pubblico locale ha rappresentato un caso paradigmatico del rapporto tra concorrenza e modelli di gestione, nell’ambito del più generale problema legato alla definizione di una disciplina dei servizi di interesse economico generale di competenza degli enti locali che tenesse conto delle disposizioni di settore e dei principi generali affermati a livello sovranazionale. Il contributo evidenzia l’incertezza delle regole di fondo in tema di liberalizzazione dei servizi di trasporto pubblico locale, alla luce dei principi generali stabiliti dal diritto dell’Unione europea e anche, più di recente, delle prospettive della riforma dei servizi pubblici locali prevista dalla legge delega 7 agosto 2015, n. 124. Le conclusioni sono nel senso della necessità di una scelta legislativa priva di ambiguità in ordine al rapporto tra amministrazione locale e mercato, cioè sulla reale portata nell’ordinamento italiano dell’autonomia dell’ente pubblico quanto all’individuazione e all’organizzazione dei servizi di interesse generale di carattere economico. L’espressione più significativa di tale autonomia, rappresentata dalla possibilità di scelta dell’amministrazione tra autoproduzione e affidamento a terzi dei servizi, si pone a monte di ogni aspetto regolatorio della disciplina sui servizi pubblici locali ed è garantita in via ordinaria dall’ordinamento comunitario.

scritto da D'Angelo Giovanni
Continua >
The right to food in the Catholic Social Doctrine
News > Papers
04.02.2016

Feb

4

The right to an adequate and healthy balanced food diet has been, and still is, one of the doctrinal point of reference of, as well as a practical course of action taken by, the Catholic Church, since the Catholic Church has always considered poverty first and foremost as lack of material food. The right to food has very operational consequences in that it obliges us to establish accountability mechanisms to identify the food insecure and the food vulnerable in order to target our efforts very carefully. It obliges us to evaluate the effectiveness of our programmes in reaching the poorest and so it is something more than just trying to achieve food security, it is something which ensures accountability of governments towards the needs of the poorest and the most vulnerable. It is an issue of governance, one which is added to the traditional approaches which are providing emergency assistance or investment into agriculture - which are the two tracks usually pursued in order to achieve food security. It is necessary to think about how to use the right to food as a third track in addition to emergency assistance and to agricultural investment.

scritto da Sammassimo Anna
Continua >
Il ruolo svolto dalle fonti bilaterali in tema di patrimonio archivistico ecclesiastico nella “comunicazione della conoscenza”
News > Papers
03.02.2016

Feb

3

Questo studio, dedicato al ruolo delle fonti bilaterali in tema di patrimonio archivistico ecclesiastico nella “comunicazione della conoscenza”, si propone di percorrere alcuni principali filoni di indagine. In primo luogo, intende evidenziare l’importanza della collaborazione tra Stato e Chiesa cattolica per quanto concerne tali beni; mira poi a sottolineare come l’Accordo di Villa Madama abbia contribuito a determinare una sorta di “effetto a cascata”, in forza del quale dopo la definizione di una prima serie di intese si sono aggiunti ulteriori nuovi accordi, sia pure dal valore giuridico differente rispetto ai precedenti. Infine, vuole rilevare il “valore” di queste scelte nel quadro più generale della “comunicazione della conoscenza”, avendo riguardo al tema del giusto bilanciamento tra una adeguata tutela della proprietà del patrimonio archivistico ecclesiastico e la sua effettiva fruibilità da parte dei possibili utenti a ciò interessati.

scritto da Bolgiani Isabella
Continua >
Il giurista e la fede
News > Papers
01.02.2016

Feb

1

The paper examines the relationship between law and religion in the work of jurists and highlights the need to avoid clericalism: a danger that also covers non-believers jurists who have faith in a "civil religion", then pointing out how common to all, believers and non-believers, the need for justice that is summed up in the expression "natural law."

scritto da Paradiso Massimo
Continua >
Spunti di natura comparatistica in tema di danno da “wrongful” life
News > Papers
30.11.2015

Nov

30

Diritti della persona e diritto dello Stato: prime riflessioni di diritto costituzionale
News > Papers
29.11.2015

Nov

29

This study is about the dichotomy between the individual rights and the State law, from a constitutional point of view. The idea is to show the main constitutional issues concerning the recognition of rights. The article draws attention to the danger of considering the State as something that merely converts individual desires into rights, and invites to rethink the role of the law as an instrument to defend the human dignity for the common good.

scritto da Giovanni Savoia
Continua >
L’autonomia normativa e giurisdizionale delle confessioni religiose nel sistema degli statuti personali in Libano
News > Papers
28.11.2015

Nov

28

Un caso emblematico per studiare la concorrenza di diverse istituzioni nella produzione del diritto delle persone è rappresentato dal Libano nel quale vige il cosiddetto “sistema degli statuti personali”. Si tratta di un sistema caratterizzato dal fatto che, con riferimento a taluni rapporti giuridici (essenzialmente matrimonio, divorzio, filiazione e successioni), la legge viene applicata non su base territoriale ma su base personale, nella specie in base all’appartenenza degli individui ad una delle comunità religiose riconosciute dal legislatore. Queste ultime beneficiano di un monopolio legislativo e giurisdizionale in relazione alla disciplina dello statuto personale dei propri fedeli. Ciò importa, per un verso, un pluralismo legislativo, nel senso che la legge applicabile ai rapporti giuridici in questione non è identica per tutti i cittadini ma si differenzia sulla base dell’appartenenza confessionale e, per altro verso, un pluralismo giurisdizionale nel senso che le controversie aventi ad oggetto tali rapporti non sono decise dai tribunali statuali bensì dai tribunali confessionali. Si intende, quindi, mettere in luce le peculiarità e limiti del sistema libanese che rappresenta un unicum tra gli Stati arabi del Medio Oriente.

scritto da Caprara Leonardo
Continua >
L’evoluzione del rapporto tra la Pubblica Amministrazione e le persone nel prisma dello sviluppo della «trasparenza amministrativa»
News > Papers
27.11.2015

Nov

27

Il presente elaborato si propone di studiare l’evoluzione della disciplina normativa in materia di trasparenza amministrativa e la c.d. «visibilità del potere» (dalla passata «segretezza», passando per il «diritto di accesso» ex artt. 22 ss. della l. 241/1990, fino ad arrivare al neonato istituto dell’«accesso civico» così come contenuto nel d.lgs. 33/2013) prestando particolare attenzione allo sviluppo della «democrazia partecipativa» e al nuovo rapporto di collaborazione tra pubblica amministrazione e cittadini e, più in generale, tra la pubblica amministrazione e la società.


scritto da Vaccari Stefano
Continua >

Inserire il codice per attivare il servizio.