News / Papers (5)

News / Papers

Il reddito di cittadinanza tra contrasto alla povertà e mercato del lavoro: un primo bilancio e le prospettive future
News > Papers
26.08.2020

Aug

26

Il saggio si pone l’obiettivo di effettuare un’analisi e definire un primo bilancio del “Reddito di cittadinanza” inteso quale strumento di contrasto alla povertà e al tempo stesso di ricollocazione nel mercato del lavoro di soggetti disoccupati. A tal fine dopo avere effettuato una panoramica sulle esperienze normative, in tema di contrasto alla povertà, sviluppatesi negli ultimi anni in Italia, il saggio approfondisce il nuovo strumento introdotto nel mercato del lavoro mettendo in evidenza le novità e le peculiarità legislative che lo stesso presenta. In particolare vengono approfonditi gli istituti del “Patto per il lavoro”, della condizionalità, dell’ “Offerta congrua” e del sistema sanzionatorio collegato. Nella parte finale sono trattati dati empirici volti a mettere in evidenza lo stato dell’arte della misura ed eventuali possibili aspetti critici della stessa

scritto da Chapellu Daniele
Continua >
L’itinerario della Commissione parlamentare per la semplificazione tra co-legislazione, controllo e indirizzo
News > Papers
25.08.2020

Aug

25

Il saggio prende in esame l’attività della Commissione bicamerale per la semplificazione dalla sua istituzione ad oggi, analizzando sia la disciplina attributiva delle funzioni sia il concreto funzionamento dell’organo nelle ultime quattro legislature. Lo studio intende così proporre un bilancio sulle vicende della Commissione e sulla posizione da essa acquisita nei lavori parlamentari, tanto alla luce degli sviluppi delle politiche di semplificazione normativa e amministrativa quanto nel contesto dell’evoluzione del ruolo delle Camere nella forma di governo. A tal proposito, l’esperienza della Commissione rappresenta un banco di prova significativo sia per verificare le tendenze riguardanti la cooperazione strutturale tra le Camere sia per riflettere sulle diverse forme di combinazione tra controllo, indirizzo e co-legislazione osservabili nell’ambito dei procedimenti consultivi e conoscitivi connessi (specialmente, ma non solo) all’attuazione delle leggi delega.

scritto da Servetti Davide
Continua >
Per un’armonia nella legislazione canonica
News > Papers
24.08.2020

Aug

24

Il saggio tratta del problema della c. d. gerarchia delle fonti e/o delle norme con riferimento al rapporto tra diritto divino e diritto umano. In particolare esso mette a confronto la Costituzione dogmatica Lumen gentium e i due motu proprio di Papa Francesco Come una madre amorevole del 2016 e Vos estis lux mundi del 2019. L’intento è quello di verificare la necessaria coerenza di questi ultimi rispetto al documento conciliare e, ove questa apparisse meno evidente e chiara, avvertire circa le criticità e i rischi, che a giudizio dell'Autore, posso essere evitati con il ricorso allo strumento dell'aequitas in sede ermeneutica ed applicativa, sì da “flessibilizzare” ed armonizzare i due motu proprio sui principi di Lumen Gentium.

scritto da Sciacca Giuseppe
Continua >
Le immunità delle Vestali nella documentazione epigrafica di età imperiale: le tabellae immunitatis di Flavia Publicia
News > Papers
30.06.2020

Jun

30

La documentazione epigrafica di età imperiale costituisce un’importante testimonianza giuridica in merito alle immunità delle Vestali. In particolar modo le tabellae immunitatitis, in cui si cita testualmente la Vestale Massima Flavia Publicia, vissuta nel III sec. d.C., contribuiscono a delineare un quadro compiuto in merito alle tipologie delle immunità inerenti le sacerdotesse di Vesta.
Dopo aver inquadrato il valore giuridico delle tabellae immunitatis, nel presente contributo saranno esaminate in maniera specifica le tabelle attestanti la concessione della immunitas in iugo a Flavia Publicia (sia quella pubblicata in CIL XV.7126 e sia la tabella ‘gemella’ custodita nel Metropolitan Museum of Arts di New York, pubblicata da McLess nel 1924) nonché la tabella immunitatis di Turris Libisonis rinvenuta ne 2007 durante i lavori di adeguamento della banchina portuale di Porto Torres in Sardegna. Quest’ultimo importante documento epigrafico ha attestato l’esistenza di una nuova e inedita immunità concernente l’esenzione dal pagamento dei portoria per le merci trasportate nella nave di proprietà della Vestale Massima Flavia Publicia, da Turris Libisonis ad Ostia, mediante il coinvolgimento del magister navis Eudromos, servus della sacerdotessa.

scritto da Ortu Rosanna
Continua >
El impacto de las técnicas de reproducción asistida en el derecho de filiación en España. Desafíos y contradicciones ante el interés superior del meno
News > Papers
29.06.2020

Jun

29

The article analyzes the impact that assisted reproduction techniques have had on the regulation of the right of filiation in the Spanish legal system, which is at the forefront of European systems in this matter. It is shown, however, how the changes in Spanish law have focused more attention on giving legal coverage to the autonomy of adults who want to procreate and to the activity of agents dedicated to the commercialization of these techniques, than on giving protection to the most vulnerable. The legislator has thus introduced into the Spanish filiation system - an area in which the fundamental rights are intensely implicated - a principle of contradiction and lack of harmony, to the detriment of legal certainty and the rights of the child. Particular reference deserves the question of the right to know one's identity, which is opposed to maintaining the anonymity of the gamete donor in our legislation. The Spanish Bioethics Committee has issued a report in January 2020 in which it requests the suppression of the rule of anonymity. The article refers to the regulations of nearby countries, especially the Italian one, which has managed - not without difficulty - to maintain more linear criteria in the regulation of filiation.

Continua >
La tutela dei dati personali nei social networks e nelle app religiose
News > Papers
28.06.2020

Jun

28

L’articolo affronta il tema delle app e dei social network a tema religioso, che hanno conosciuto una grande diffusione per via del lockdown connesso all’emergenza sanitaria dei mesi scorsi. Tali strumenti, infatti, se da un lato hanno consentito di mantenere un rapporto verso la propria fede e la propria comunità religiosa, dall’altro hanno comportato una raccolta di dati personali considerati come “particolari” dal legislatore europeo. In questi casi, diventa indispensabile l’adozione di stringenti politiche di data protection by design e data protection by default, per evitare che si vengano a creare dei veri e propri database delle preferenze religiose degli individui, che potrebbero portare a fenomeni discriminatori o persecutori.

scritto da Perri Pierluigi
Continua >
Sui poteri giurisdizionali del praefectus annonae in età del principato
News > Papers
27.06.2020

Jun

27

La figura del praefectus annonae fu istituita, come noto, da Augusto in conseguenza di una situazione annonaria sempre più difficile da gestire. Il presente saggio mira a dimostrare, con il supporto delle fonti, come il funzionario, al fine di assicurare adeguata attuazione ai suoi numerosi provvedimenti, disponesse di una funzione giurisdizionale, civile e penale, seppur limitatamente alle materie di sua competenza. Nel saggio si dà conto, inoltre, del fenomeno del “dardanariato”, divenuto così preoccupante da costituire oggetto di disposizioni imperiali, e dell’importanza sempre maggiore assunta dal rapporto stato – navicularii. Poiché il controllo dell’approvvigionamento e la vigilanza sui crimini ad esso riferiti portavano ad esercitare il controllo sull’intera città di Roma, la funzione del praefectus annonae venne ad assumere inevitabilmente anche un carattere politico.

scritto da Ravizza Mariangela
Continua >
Justice of Traian: between legend, law and art
News > Papers
26.06.2020

Jun

26

One of the most interesting legal motifs in the iconography of the Middle Ages is the scene showing the meeting between the Emperor Trajan and a poor widow. The Emperor, addressed by poor woman whose son has been unjustly slaughtered, decides to postpone his campaign and hear her case without delay. This story was popularised in various versions by medieval legends and caused a symbolic “redemption” of the pagan emperor. Consequently, the character of Trajan could serve as a personification of a fair judge. The pagan Trajan gained his place in both sacral and secular art and was represented near such powerful figures as Christ or king Solomon.

scritto da Jonca Maciej
Continua >
La responsabilità medica nel diritto penale islamico
News > Papers
25.06.2020

Jun

25

Nel sistema penale islamico, l’omicidio è qualificato come un delitto qisas: così che si applica la c.d. ‘legge del taglione’. Diversamente, nelle ipotesi di responsabilità medica, il sanitario, ove si riscontri una grave negligenza da parte di quest’ultimo, è punito soltanto con la pena della diya (letteralmente, ‘prezzo del sangue’). Il medico, giudicato colpevole della morte del paziente, è tenuto, dunque, a risarcire i parenti della vittima per il danno subito.
In merito alla responsabilità del professionista sanitario, il diritto islamico prevede, tuttavia, ulteriori istituti: in particolare, l’aquilah e l’‘afv. In ragione degli effetti positivi di questi ultimi strumenti, in termini di riduzione del fenomeno della medicina difensiva e del contenzioso giudiziario, è opportuno riflettere sull’introduzione, anche nell’ordinamento penale italiano, di nuove soluzioni in materia di responsabilità sanitaria.

scritto da Iagnemma Caterina
Continua >
La cognizione del fatto nel processo amministrativo fra Costituzione, codice e ideologia del giudice
News > Papers
24.06.2020

Jun

24

Il contributo evidenzia la necessità di un'indagine "indipendente" da parte del giudice amministrativo, come richiesto anche dai principi costituzionali sulla tutela giurisdizionale. Proprio di recente la giurisprudenza amministrativa ha manifestato un nuovo approccio in alcune controversie (in particolare quelle contro gli atti delle autorità amministrative indipendenti); è il segnale importante che è possibile un diverso "modello" di istruttoria, anche nel processo amministrativo, senza la necessità di rettifiche legislative al codice del 2010. L'autore ritiene che sia auspicabile un reale cambio di direzione e un nuovo modello di esercizio della giurisdizione da parte del giudice amministrativo rispetto ai fatti.

scritto da D'Angelo Giovanni
Continua >